Melaleuca alternifolia

La pianta di melaleuca alternifolia (Tea tree) è un albero alto circa 6 metri, originario della costa nord dell'Australia. Qui si possono trovare vere e proprie piantagioni che consentono una notevole produzione di olio essenziale, ormai noto per le sue proprietà battericide, germicide e fungicide.

 

L'olio essenziale di melaleuca alternifolia è caratterizzato da un aroma fresco ed è efficace in caso di: onicomicosi (infezioni fungine delle unghie), infezioni fungine della bocca e della pelle, psoriasi, piede d'atleta, alcune infezioni batteriche, infezioni vaginali e infezioni da herpes1. Si è mostrato inoltre attivo contro il Pityrosporum ovale, un fungo che può causare la forfora2.

Quest'olio essenziale inibisce diversi agenti patogeni della pelle ed è risultato altrettanto efficace contro lo Staphylococcus aureus. È utilizzato anche per alleviare ustioni lievi, punture d'insetti, scottature solari e altre patologie cutanee minori.

Topicamente può essere utilizzato in caso di distorsioni, artriti, borsiti, eczema, gotta e sindrome del tunnel carpale, va applicato e massaggiato sulla zona d'interesse.

L'olio di melaleuca può essere utilizzato come collutorio contro le malattie parodontali e le gengiviti.

 

Inoltre trova applicazione anche nel trattamento di candida3,4, varicella, herpes, raffreddori, calli, tagli, influenza, punture d'insetti, prurito, emicrania, tigna, sinusite, piaghe, macchie cutanee, uretriti, verruche e pertosse.

 

(1). Garozzo A et al. In vitro antiviral activity of Melaleuca alternifolia essential oil. Lett Appl Microbiol. 2009 Dec; 49(6): 806-8

 

(2). Satchell AC et al. Treatment of dandruff with 5% tea tree oil shampoo. J Am Acad Dermatol. 2002 Dec; 47(6): 852-5.

 

(3). van Vuuren SF et al. The antimicrobial activity of four commercial essential oils in combination with conventional antimicrobials. Lett Appl Microbiol. 2009 Apr; 48(4): 440-6.

 

(4). Rosato A et al. The inhibition of Candida species by selected essential oils and their synergism with amphotericin B. Phytomedicine. 2008 Aug; 15(8): 635-8.



Perchè integrare?

Nonostante la grande quantità di alimenti oggi disponibili, le carenze nutrizionali e l'accumulo nell'organismo di sostanze chimiche contenute negli alimenti stessi, che causano malnutrizione e malattie, sono uno dei principali problemi della moderna alimentazione.

Gli integratori alimentari consentono di introdurre in maniera selettiva i nutrienti "utili" per ottimizzare al massimo gli effetti dell'alimentazione e migliorare la qualità di vita.