Esperidina

L'esperidina è un bioflavonoide, un pigmento vegetale presente nei frutti e nelle piante appartenenti al genere Citrus (arance, pompelmi, mandarini…) con particolare concentrazione nella buccia e nella membrana. Non viene prodotta dal corpo umano e per questo motivo è necessario introdurla attraverso una dieta equilibrata.

Secondo alcuni studi, l'esperidina contribuisce alla conservazione dell'integrità e della permeabilità delle pareti capillari, riducendo la fuoriuscita dei globuli rossi con conseguente riduzione delle probabilità di emorragie. Ha mostrato inoltre proprietà antinfiammatorie e di riduzione dei livelli di colesterolo, con conseguente promozione di una buona circolazione e riduzione dell'ipertensione1.

 

Un'integrazione quotidiana di bioflavonoidi può essere utile per chi soffre di vene varicose, artrite, emorragia, flebite, livelli elevati di colesterolo, herpes, cataratta, infiammazione generale, gengive sanguinanti, coaguli di sangue, scorbuto, emorroidi, edema e ipertensione.

 

(1). Ohtsuki K et al. Glucosyl hesperidin improves serum cholesterol composition and inhibits hypertrophy in vasculature. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 2003 Dec; 49(6): 447-50.



Perchè integrare?

Nonostante la grande quantità di alimenti oggi disponibili, le carenze nutrizionali e l'accumulo nell'organismo di sostanze chimiche contenute negli alimenti stessi, che causano malnutrizione e malattie, sono uno dei principali problemi della moderna alimentazione.

Gli integratori alimentari consentono di introdurre in maniera selettiva i nutrienti "utili" per ottimizzare al massimo gli effetti dell'alimentazione e migliorare la qualità di vita.