Prevenzione cataratta

Gli ingredienti indicati per "Prevenzione cataratta" sono:
Acido alfa lipoico

L'acido alfa-lipoico è un composto naturale che viene sintetizzato all'interno delle cellule e che posside un ruolo cruciale nel metabolismo energetico della cellula.

L'acido lipoico viene anche introdotto con la dieta e si accumula temporaneamente nei tessuti.
Tale sostanza, oltre ad essere coinvolta nella produzione di energia cellulare, possiede una potente attività antiossidante e detossificante in grado di contrastare l'invecchiamento, neutralizzando i radicali liberi.

A differenza di altri antiossidanti, l'acido lipoico è attivo sia nella fase acquosa (citoplasmatica) che nella fase lipidica (propria delle membrane cellulari), quindi, è in grado di proteggere l'organismo sia dai radicali liberi intracellulari sia da quelli extracellulari come per esempio diverse specie reattive dell'ossigeno. Inoltre, esso conserva queste sue proprietà anche nella forma ridotta. 

L'acido lipoico ha la capacità di rigenerare altri antiossidanti come la vitamina E, vitamina C e quindi di enfatizzarne l'efficacia.
Ha inoltre un ruolo importante come promotore del glutatione, uno dei principali e più importanti antiossidanti prodotti dall'organismo, di cui incrementa la disponibilità (1).

Probabilmente proprio grazie alle sue proprietà antiossidanti l'acido lipoico sembra avere proprietà ipotensive. Infatti in studi condotti su modelli animali è stato osservato come la supplementazione della dieta con questa molecola sia in grado di diminuire i livelli di pressione sanguigna. Tuttavia il meccanismo d'azione è ancora da chiarire (2-4). 

L'acido alfa lipoico inoltre agisce sul metabolismo glucidico ed in particolare si è dimostrato utile nel trattamento di pazienti con diabete di tipo 2. Esso infatti interagisce con i recettori per l'insulina e determina una maggiore sensibilità a questo ormone; ciò determina un miglioramento nel trasporto di glucosio all'interno delle cellule e un conseguente abbassamento dei livelli di glicemia.
Come effetto secondario dell'abbassamento dei livelli di glucosio circolante, si ha una riduzione sensibile della probabilità di formazione degli AGEs (Advanced Glycation End-products), pericolosi composti di carattere radicalico, che si possono generare in seguito a reazione molecolare tra il glucosio e le proteine cellulari, con compromissione di tali proteine. Gli AGEs contribuiscono all'invecchiamento, alla degenerazione cellulare e all'incremento del rischio cardiovascolare (1).
L'acido lipoico possiede anche altre proprietà come la capacità di proteggere il sistema nervoso: limitando i danni dovuti ai radicali liberi, infatti, lo preserva da una pericolosa degenerazione e, migliorando la velocità della comunicazione nervosa, ne ottimizza la funzionalità. Inoltre, in alcuni studi sulla neuropatia diabetica periferica si è dimostrato efficace nel migliorare il deficit neuropatico (5).
La ricerca ha messo in luce l'importanza di un'integrazione di acido lipoico nella prevenzione della cataratta. Questa patologia è collegata ad elevati livelli di glicemia e ad una sovraesposizione alla luce solare, fattori che contribuiscono alla formazione di radicali liberi e di AGEs dannosi per le cellule oculari. L'acido alfa lipoico, contribuendo alla rigenerazione del Glutatione, uno dei principali antiossidanti presenti nell'occhio, previene l'insorgenza della cataratta (6).

L'integrazione di acido lipoico è utile anche a livello sportivo, migliora l'assimilazione di alcuni nutrienti e, intervenendo come regolatore nel metabolismo degli zuccheri, aiuta a ridurre i depositi di grasso nei tessuti, favorendo il passaggio dalla glicolisi anaerobia a quella aerobia, con conseguente miglioramento dell'attività muscolare e minore produzione di acido lattico.
Inoltre, si comporta da acceleratore metabolico, favorendo la conversione del piruvato in acetil-CoA e quindi la produzione di ATP e fornendo così più energia all'organismo.
 
Bibliografia
1. Shay KP et al. Alpha-lipoic acid as a dietary supplement: molecular mechanisms and therapeutic potential. Biochim Biophys Acta. 2009;1790(10):1149-60. 

2. Vasdev S et al. Dietary lipoic acid supplementation prevents fructose-induced hypertension in rats. Nutr Metab Cardiovasc Dis. 2000;10(6):339-46.
3. Vasdev S et al. Dietary alpha-lipoic acid supplementation lowers blood pressure in spontaneously hypertensive rats. J Hypertens. 2000;18(5):567-73.

4. Kizhakekuttu TJ, Widlansky ME. Natural antioxidants and hypertension: promise and challenges. Cardiovasc Ther. 2010;28(4):e20-32.

5. Vallianou N, et al. Alpha-lipoic Acid and diabetic neuropathy.; Rev Diabet Stud. 2009;6(4):230-6

6. Kojima M et al. Efficacy of alpha-lipoic acid against diabetic cataract in rat. Jpn J Ophthalmol. 2007;51(1):10-3.
Perchè integrare?

Nonostante la grande quantità di alimenti oggi disponibili, le carenze nutrizionali e l'accumulo nell'organismo di sostanze chimiche contenute negli alimenti stessi, che causano malnutrizione e malattie, sono uno dei principali problemi della moderna alimentazione.

Gli integratori alimentari consentono di introdurre in maniera selettiva i nutrienti "utili" per ottimizzare al massimo gli effetti dell'alimentazione e migliorare la qualità di vita.